Laura Pausini – Surrender Fonte: youtube.com

Advertisements

Fli/ Domani Fini in Puglia. Poli Bortone: Ci sarò,progetti comuni

Poli Bortone: Ci sarò,progetti comuni

Parteciperò con piacere a appuntamenti di Lecce e Brindisi

(TMNews) – “Come già fatto nei mesi scorsi parteciperemo con piacere domani al doppio importante appuntamento di Fli in Puglia con la presenza di Gianfranco Fini”.

“Sarò all’hotel Tiziano a- aggiunge la leader di Io Sud – e anche a Brindisi alla presentazione del libro di Euprepio Curto.

Credo che con Futuro e Libertà e con tutto il Terzo Polo si possa continuare a individuare progetti comuni per la modernizzazione del Paese”.

Fonte:
http://notizie.virgilio.it/notizie/politica/2012/02_febbraio/05/fli_domani_fini_in_puglia_poli_bortone_ci_saro_progetti_comuni,33497989.html?pmk=rss

Alessandro Ristori: è ‘Giorni d’estate’ il nuovo singolo

Il cd singolo, disponibile anche vinile 45 giri, è prodotto dalla neonata etichetta Bum Bum Dischi, registrato e mixato da Loris Ceroni presso lo studio Le Dune e masterizzato presso The Exchange Mastering Studios di Londra.

Oltre a “Giorni d’estate” sarà presente anche un altro inedito, Blu blu blu, e la cover di “Piove (Ciao Ciao Bambina)” di .

Il brano verrà presentato attraverso una tournée che prenderà il via il 28 maggio da Cervia, in provincia di Ravenna, e proseguirà fino al 28 agosto toccando diverse città come Ferrara, Faenza, Fano e molte altre.Nato a Faenza nel 1979, Alessandro Ristori musicalmente parlando si ispira al rock’n’roll e i cantanti degli anni Cinquanta.

Ad ottobre 2008 esce il nuovo singolo Dovevo fare il deejay che contiene anche Impazzivo per te, cover del brano portato al successo da Adriano Celentano.

Fonte:
http://www.rockol.it/news-250296/Alessandro-Ristori–%25c3%25a8-Giorni-destate-il-nuovo-singolo

Videogame, Microsoft fa causa a società britannica

SEATTLE (Reuters) – Microsoft ha fatto causa a Datel Design and Development, produttore britannico di accessori per videogame, accusandolo aver copiato illegalmente i controller della sua console di gioco.

Microsoft, che produce l’Xbox, sostiene che i controller wireless “TurboFire” e “WildFire” di Datel — che somigliano a quelli della sua console e vengono venduti a 50 dollari sul Web — violino i suoi brevetti.

La compagnia di Redmond chiede un risarcimento danni, il pagamento delle royalties o dei guadagni che Datel ha avuto dalla vendita e il divieto di produzione dei controller.

Non è stato al momento possibile ottenere un commento dall’unità americana di Datel, anch’essa chiamata in causa da Microsoft.

Fonte:
http://it.reuters.com/article/internetNews/idITMIE63104120100402

Crollo del Napoli

Due lampi di Gilardino, un gol beffa di Jovetic e il Napoli è steso.A parte l’errore clamoroso di Banti, c’è stata una Fiorentina molto viva dopo la gran fatica di Champions, con uomini freschi e cambi azzeccati.

Ha meritato la vittoria contro un Napoli che ha perso corsa e morale per il rigore negato e il pareggio incassato subito dopo.Gli azzurri cominciano in sofferenza.

Gilardino, fino a questo momento chiuso da Rinaudo, ha uno spunto di testa e di anticipo e coglie il pareggio (60′).

Su corner, appoggio di testa di Jovetic (secondo assist decisivo) e Gila anticipa di testa la difesa azzurra sbucando davanti a De Sanctis per il colpo senza rimedio (87′).La partita è andata.

Fonte:
http://www.napoli.com/sport/viewarticolo.php?articolo=33229

Home Notizie flash Ucraina/ Presidenziali, Tymoshenko: non ammetterò …

(Apcom-Nuova Europa) – Yulia Tymoshenko si rifiuta di riconoscere la vittoria del candidato filo-russo Viktor Yanukovich alle elezioni presidenziali di domenica scorsa.

Secondo il sito, Tymoshenko ha detto a esponenti del suo partito che lei “non riconoscerà mai” l’esito del ballottaggio di domenica.

Ormai con la quasi totalità dei voti scrutinati – 99,91 per cento secondo la Commissione elettorale centrale – il leader del Partito delle Regioni Yanukovich ha ottenuto il 48,95 per cento dei voti, pari a 12.468.000 voti, mentre il primo ministro uscente s’è fermato al 45,48 per cento, pari a 11.585.000 voti.

La differenza tra i due candidati è stata di soltanto il 3,47 per cento, con l’1,19 per cento delle schede considerate nulle.

Fonte:
http://www.unita.it/notizie_flash/85430/ucraina_presidenziali_tymoshenko_non_ammetter_mai_sconfitta

Oratori minacciati dalle baby gang. I preti si trasformano in buttafuori

Al Giambellino le baby gang prendono di mira gli oratori. I bulletti si presentano in parrocchia in venti, in trenta, minacciano i ragazzini più piccoli, provocano risse e rubano quel che trovano: cellulari, portafogli, cancelleria, perfino i soldi del prete. Già senza scrupoli a tredici anni o poco più. Arrivano con i jeans a cavallo basso, il cappuccio della felpa alzato e la bomboletta spray in mano, pronti a imbrattare e a lasciare la firma in ogni angolo. E non ne vogliono sapere di partite a pallavolo, calcio balilla e giochi a squadre. Roba da bambini. Loro, cresciuti negli androni dei palazzi popolari, stanno fuori dagli schemi. I preti non sanno più come gestire l’emergenza. In tanti casi sono costretti a improvvisarsi buttafuori all’ingresso dell’oratorio per impedire che gli «spacca-tutto» entrino nel cortile della parrocchia a seminare il terrore. Un oratorio ha perfino deciso di rimanere «chiuso per bulli» per un paio di settimane. Le mamme cominciano a portare i propri bambini in parrocchia un po’ meno volentieri: va bene il catechismo, va bene il torneo di calcetto, ma il sabato e la domenica ci pensano due volte prima di accompagnarli a giocare dai preti. «Spesso – racconta Don Loris Giacomelli, della parrocchia di San Benedetto, in via Caterina da Forlì – devo stare fuori dall’oratorio per controllare chi entra. Respingo a malincuore questi gruppi di ragazzini violenti.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=338408