Ciò che resta della Beresina

Perché il ministro degli affari comunitari di Parigi ha osato scrivere una lettera al presidente del parlamento europeo, (New) Jerzy Buzek, dichiarandosi «stupefatto» dalla definizione di «plenaria» attribuita alle sessioni di due giorni dell’euroassemblea che si svolgono a Bruxelles.

La posizione geografica di questa piacevolissima città al confine tra la Francia e la Germania la rende un simbolo della riconciliazione del dopoguerra e la nostalgia per quello che Strasburgo ha rappresentato è ancora forte.

E se poi anche la si trovasse, la Francia, come ha sempre dichiarato, porrebbe il veto per difendere il suo prestigio e l’economia della città alsaziana che vive delle sessioni del Parlamento europeo e, se ne fosse privata, entrerebbe in una crisi profonda”.

Sarebbe un atto bello e giusto, un segno di magnanimità e rispetto dell’Ue, un punto di orgoglio europeista e ambientalista, se solo accettassero di farla finita.

Fonte:
http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/girata.asp?ID_articolo=736&ID_blog=113&ID_sezione=242

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: