«Nessun segreto Tutta la sinistra aveva contatti»

Ramon Mantovani, responsabile esteri di Rifondazione, che dice dello scoop di Repubblica?«Che non è uno scoop perché i rapporti tra Rifondazione comunista e le Farc non sono un fatto recente né tantomeno un segreto. Abbiamo sempre fatto tutto alla luce del sole, lì ci conoscono tutti, anche le istituzioni. E poi non siamo i soli».Chi altro c’è?«In passato ma anche adesso, più o meno tutti i partiti di sinistra del mondo e dell’America Latina. Ma a lavorare per la pace tanti altri, la Comunità di Sant’Egidio per esempio». Veniamo al dunque. Che rapporti aveva il Prc con le Farc?«Siamo sempre stati loro interlocutori e consulenti nel processo di pace, ma anche quando si è trattato di sostituire le piantagioni di coca con altre colture. Tra l’altro, verso la fine del 2001, noi del Prc abbiamo favorito un incontro, poi tenuto nella prefettura di Palermo, tra l’Alto Commissario Onu per le politiche antidroga Pino Arlacchi e le Farc».Però nel 2002 è ripresa la guerra e l’Onu ha inserito le Farc nell’elenco delle organizzazioni terroristiche.«Una cosa su cui continuo a non essere d’accordo, è una posizione politica. Per me Al Qaida è un’organizzazione terroristica, non loro. Comunque anche dopo il 2002 abbiamo cercato di far ripartire il processo di pace. Su richiesta dell’ambasciatore colombiano ci attivammo presso le Farc per far ripartire il negoziato, portandolo qui a Roma.
Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=287171

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: